Ultima modifica: 2 gennaio 2019

Funzionigramma : componente docente

Il Dirigente scolastico, nella gestione quotidiana dell’Istituto,  si avvale dello STAFF costituito dalle seguenti

figure :

  • DSGA;
  •  primo e secondo collaboratore del D.S.;
  •  funzioni strumentali;
  • coordinatori di plesso.

Ogni figura ha precisi compiti.

 

D.S.G.A.

Le funzioni sono definite dal CCNL e dalla DIRETTIVA ANNUALE  predisposta dal D.S.

 

PRIMO COLLABORATORE DEL DIRIGENTE Il docente primo collaboratore:

Ø  garantisce la presenza in Istituto, secondo l’orario stabilito;

Ø  sostituisce il  Dirigente scolastico in caso di assenza o impedimento.

Quest’ultima delega non costituisce affidamento di mansioni superiori o vicarie.

Inoltre:

  • collabora con il Dirigente scolastico per la formulazione dell’ordine del giorno del Collegio dei Docenti e ne verifica le presenze durante le sedute;
  • predispone, in collaborazione con il Dirigente scolastico, le presentazioni per le riunioni collegiali, quando necessarie;
  • svolge la funzione di segretario verbalizzante delle riunioni del Collegio dei Docenti, in collaborazione/alternanza con il docente secondo collaboratore;
  • collabora con il Dirigente scolastico per questioni relative alla tutela della privacy;
  • partecipa alle riunioni di coordinamento indette dal Dirigente scolastico;
  • collabora alla formazione delle classi secondo i criteri stabiliti dagli organi collegiali;
  • cura l’attuazione delle Nuove Indicazioni Nazionali;
  • svolge azione promozionale delle iniziative poste in essere dall’Istituto;
  • collabora nell’organizzazione di eventi e manifestazioni, anche con il supporto di strutture esterne;
  • mantiene, se necessario, i rapporti con professionisti e agenzie esterne per l’organizzazione di conferenze e corsi di formazione;
  • coordina la partecipazione a concorsi e gare;
  • partecipa, su delega del Dirigente scolastico, a riunioni presso gli Uffici scolastici periferici;
  • predispone modulistica interna all’occorrenza;
  • fornisce ai docenti materiali sulla gestione interna dell’Istituto.

Svolge altre mansioni con particolare riferimento a:

  • vigilanza e controllo della disciplina;
  • uso delle aule e dei laboratori;
  • controllo dei materiali inerenti la didattica: verbali, calendari, circolari;
  • proposte di metodologie didattiche.

Il docente primo collaboratore, in caso di sostituzione del D.S., è delegato alla firma dei seguenti atti amministrativi:

  • atti urgenti relativi alle assenze e ai permessi del personale docente e ATA, nonché alle richieste di visita fiscale per le assenze per malattia;
  • atti contenenti comunicazioni al personale docente e ATA;
  • corrispondenza con l’Amministrazione regionale, provinciale, comunale, con altri enti, Associazioni, Uffici e con soggetti privati avente carattere di urgenza;
  • corrispondenza con l’Amministrazione del MIUR centrale e periferica, avente carattere di urgenza;
  • documenti di valutazione degli alunni;
  • libretti delle giustificazioni;
  • richieste di intervento forze dell’ordine per gravi motivi;
  • richieste ingressi posticipati e uscite anticipate alunni.

Il primo  collaboratore organizza in modo autonomo la propria attività in ordine ai compiti di competenza affidati con la presente nomina.

 

 

SECONDO COLLABORATORE DEL DIRIGENTE Il docente secondo collaboratore :

  • svolge la funzione di segretario verbalizzante delle riunioni del Collegio dei Docenti, in collaborazione/alternanza con il docente primo collaboratore;
  • collabora con il Dirigente scolastico per questioni relative alla sicurezza dei lavoratori (organizzazione corsi di formazione, distribuzione materiale informativo);
  • si occupa dei permessi di entrata e uscita degli alunni della SS1°;
  • partecipa alle riunioni di coordinamento indette dal Dirigente scolastico;
  • collabora alla formazione delle classi ( in riferimento alla SS1°) secondo i criteri stabiliti dagli organi collegiali;
  • svolge azione promozionale delle iniziative poste in essere dall’Istituto (in riferimento alla SS1°);
  • coordina la partecipazione a concorsi e gare (in riferimento alla SS1°);
  • partecipa, su delega del Dirigente scolastico, a riunioni presso gli Uffici scolastici periferici;
  • coordina lo svolgimento dell’Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, con particolare riferimento alla somministrazione della PROVA NAZIONALE INVALSI.

 

Svolge altre mansioni con particolare riferimento a:

 

  • vigilanza e controllo della disciplina;
  • utilizzo  delle aule e dei laboratori;
  • controllo dei materiali inerenti la didattica: verbali, calendari, circolari;
  • proposte di metodologie didattiche.

 

Il docente secondo  collaboratore in caso di assenza  della scrivente e del primo collaboratore , è delegato alla firma dei seguenti atti amministrativi:

 

  • atti urgenti relativi alle assenze e ai permessi del personale docente e ATA, nonché alle richieste di visita fiscale per le assenze per malattia;
  • atti contenenti comunicazioni al personale docente e ATA;
  • corrispondenza con l’Amministrazione regionale, provinciale, comunale, con altri enti, Associazioni, Uffici e con soggetti privati avente carattere di urgenza;
  • corrispondenza con l’Amministrazione del MIUR centrale e periferica, avente carattere di urgenza;
  • documenti di valutazione degli alunni;
  • libretti delle giustificazioni;
  • richieste di intervento forze dell’ordine per gravi motivi;
  • richieste ingressi posticipati e uscite anticipate alunni.

 

 

Funzione

strumentale

Area 1 :

GESTIONE P.T.O.F./  e PDM : curricolo verticale  e certificazione delle competenze

 

Obiettivi: stesura del C.V. in italiano, inglese, matematica, scienze, tecnologia e predisposizione delle prove per la certificazione delle competenze in italiano e matematica  nelle classi 5 S.P. e 3 SS1°

Funzioni e compiti:

 

·        Coordinare la commissione C.V. ovvero:

1.    calendarizzare gli incontri della commissione,

2.    predisporre il materiale di lavoro,

3.    svolgere funzioni di tutoraggio della commissione C.V.,

4.    assemblare il materiale elaborato e curarne l’editing dal punto di vista informatico.

 

·        Predisporre prove per la certificazione delle competenze  in  italiano e matematica nelle classi quinte  della Scuola Primaria e nelle classi terze della SS1°.

 

Conoscenze necessarie:

·        L.ge 107 del 2015.

·        Nuove Indicazioni Nazionali (D.M. 254 del 2012).

·         Metodologie di progettazione e programmazione.

 

Competenze specifiche:   

·        progettuali

·        relazionali

·        organizzativo – gestionali

·         metodologico – didattiche

·        informatiche – multimediali

 

 

Funzione

strumentale

Area 2:

GESTIONE MULTIMEDIALITA’

 

Obiettivi:  favorire l’introduzione delle nuove tecnologie a livello didattico e organizzativo, cura del  sito web di istituto .

Funzioni e compiti:

·        Seguire le iniziative promosse a livello ministeriale  o locale per la diffusione delle nuove tecnologie (partecipazione a bandi promossi da vari enti che possano incrementare la dotazione tecnologica dell’I.C., coding).

·        Rilevare  presso i vari plessi – attraverso i relativi responsabili – le necessità sul piano informatico e trasferirle alla Presidenza.

·        Collaborare con la Presidenza per diffondere l’utilizzo del registro elettronico  nella scuola primaria e secondaria di primo grado.

·        Collaborare con la Presidenza per l’aggiornamento del sito della scuola.

Conoscenze necessarie:

·        Disponibilità ad aggiornarsi per acquisire   conoscenze di nuovo  software necessario  utile per potenziare l’offerta formativa.

 

Competenze specifiche:   

·        informatiche ( padronanza  anche sul piano della multimedialità)

·        progettuali

·        relazionali

·        organizzativo – gestionali

 

 

Funzione

strumentale

Area 3:

SUCCESSO FORMATIVO ALUNNI

DISAGIO e INTEGRAZIONE

 

 

Obiettivi:  favorire il successo formativo degli alunni con  BES.

Funzioni e compiti:

·        predisporre tutta la documentazione  necessaria alla stesura del PEI;

·        controllare la regolarità  temporale delle certificazioni L.ge104 ed avvertire le famiglie in presenza di necessità di rinnovo della documentazione;

·        tenere contatti con la ASL per l’organizzazione degli incontri finalizzati alla stesura del PEI;

·        predisporre la modulistica necessaria alla stesura del PEI;

·        raccogliere i vari PEI, una volta predisposti, e presentarli in Presidenza;

·        predisporre tutta la documentazione necessaria alla stesura del PDP;

·        controllare la regolarità  temporale delle certificazioni DSA ed avvertire le famiglie in presenza di necessità di rinnovo della documentazione;

·        predisporre la modulistica per la stesura del PDP;

·        raccogliere i vari PDP, una volta predisposti, e presentarli in Presidenza;

·        predisporre la bozza  del Piano di Inclusione da approvare nel Collegio di giugno;

·        segnalare alla presidenza situazioni di svantaggio socio-culturale al fine di poter predisporre, risorse permettendo, interventi di sostegno all’interno dei vari consiglio di  interclasse e classe;

·        partecipare alle riunioni interistituzionali ASL-SCUOLA-FAMIGLIA in assenza del D.S..

Conoscenze necessarie:

·        Linee guida per l’integrazione degli alunni diversamente abili.(Nota 4 agosto 2009-prot. 4274)

·        Legge 170 del 2010.

·        C.M. n.° 8 sui BES del  6 marzo 2013.

 

Competenze specifiche:   

·        progettuali

·        relazionali

·        organizzativo – gestionali

 

Funzione

strumentale

Area 3:

AUTOVALUTAZIONE di ISTITUTO, VALUTAZIONE, APPRENDIMENTO e CONTINUITA’

 

 

Obiettivi:   monitorare il processo di attuazione del RAV, monitorare  gli apprendimenti degli  alunni, curare la  continuità infanzia-primaria, primaria-ss1°,

 

Funzioni e compiti:

·        curare la somministrazione dei questionari interni  ed esterni  al fine della autovalutazione di istituto;

·        coordinare la predisposizione delle prove comuni da somministrare  nelle classi parallele interagendo con i coordinatori dei dipartimenti verticali;

·        analizzare i risultati delle prove Invalsi (cl. 2 e 5 primaria, terza secondaria ) ed evidenziare le criticità emerse;

·        predisporre, con il supporto della Presidenza,  l’organizzazione per lo svolgimento delle prove Invalsi nella scuola primaria e secondaria;

·        comunicare alla segreteria studenti gli adempimenti necessari  per lo svolgimento delle prove Invalsi;

·        collaborare con la segreteria didattica per immissione dati necessari al fine della somministrazione delle prove Invalsi;

·        coordinare, con il supporto della Presidenza, la correzione delle prove Invalsi;

·        monitoraggio degli esiti a distanza degli alunni;

·        organizzare iniziative di continuità infanzia-primaria, primaria – SS1°;

·        disponibilità a partecipare a seminari/corsi di formazione/conferenze di servizio a livello provinciale o regionale per monitoraggio RAV.

Conoscenze necessarie:

 

·        D.M. 254 del 2012 Indicazioni Nazionali per il curricolo  della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione.

·        DPR 80/2013 e circolari esplicative.

 

Competenze specifiche:   

·        informatiche

·        progettuali

·        relazionali

·        organizzativo – gestionali

 

Funzione

strumentale

Area 3:

INTERCULTURA   

 

Obiettivi:   favorire l’integrazione degli alunni stranieri, ponendo attenzione anche agli alunni adottati e non accompagnati.

 

L’area di impegno prevede il conseguimento dei seguenti obiettivi:

·        rilevare  i fabbisogni presenti all’interno del I.C. per l’ integrazione degli alunni specificati negli obiettivi;

·        tenere rapporti con le associazioni presenti sul territorio  e attive   sul piano interculturale per reperire mediatori culturali;

·        predisporre materiale utile per l’integrazione degli alunni stranieri (biblioteca multiculturale, presentazione dell’ I.C. in lingue diverse);

·        organizzare eventi tesi a favorire la conoscenza di usi e tradizioni  appartenenti a culture diverse  per facilitare il processo di integrazione;

·        predisporre un protocollo per l’accoglienza degli alunni stranieri , adottati, non accompagnati.

Conoscenze necessarie:

 

·        C.M. 4233 del 19/02/2014

·        Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri (Febbraio 2014)

·        Linee di indirizzo per favorire gli alunni adottati.

 

Competenze specifiche:   

·        informatiche

·        progettuali

·        relazionali

·        organizzativo – gestionali

 

 

COORDINATORE DI PLESSO Il docente è  preposto  ai seguenti compiti:

 

1. mantiene  i rapporti con il Dirigente scolastico in ordine agli adempimenti organizzativi e formali del  plesso;

 

2. controlla  il sistema di comunicazione interno alla scuola e ne cura  l’archiviazione (circolari e comunicazioni);

 

3. consegna in segreteria i materiali relativi al plesso e le comunicazioni richieste, tranne quelle strettamente personali che saranno sempre inoltrate dai diretti interessati;

 

4. gestisce i problemi degli alunni relativi ai ritardi, uscite anticipate, autorizzazioni, avvertimento alla famiglia in caso di indisposizione;

 

5. provvede ad utilizzare le risorse umane del plesso presenti a scuola per la copertura delle classi dei docenti assenti (qualora non sia prevista la chiamata di supplenti);

 

6. provvede alla messa a punto dell’orario scolastico di plesso e alla registrazione di tutti gli interventi relativi alla gestione dell’orario e della flessibilità;

 

7. sovrintende al controllo delle condizioni di pulizia del plesso e segnalano eventuali anomalie al Direttore dei servizi generali e amministrativi;

 

8. sovrintende al corretto uso del fotocopiatore e degli altri sussidi e segnala all’Ufficio di segreteria eventuali guasti o anomalie;

 

9. coopera con il  Dirigente scolastico, con il Responsabile del servizio sicurezza e con il preposto, se non ha questo specifico incarico,  per il rispetto della normativa sulla sicurezza;

 

10. coordina  le proposte relative alle visite e ai viaggi d’istruzione;

 

11. coopera con le funzioni strumentali e  le varie  commissioni di lavoro.